Pubblicato da:Eurodesk Italy
Ultimo aggiornamento:20-12-2018

Tirocini in Svezia

Tirocini in Svezia

La presente scheda è tratta dal Portale Stage4eu - un progetto nato all’interno dell’INAPP (ex Isfol) come naturale evoluzione dell’esperienza maturata con il Manuale dello stage in Europa.

In Svezia lo stage è denominato praktik ed è strettamente legato al percorso scolastico, in quanto viene realizzato sin dalla scuola superiore, dove sono previsti diversi programmi professionali che includono attività pratiche sul posto di lavoro (Apu – Arbetsplatsförlagd utbildning). In questo Paese il legame tra il mondo dell’istruzione ed il mondo del lavoro è molto stretto: tutti gli studenti prendono parte a visite aziendali guidate durante il periodo formativo. Possono realizzare uno stage gli studenti che frequentano il Gymnasieskolan (la scuola superiore), gli studenti universitari e i laureati anche di altri Paesi Ue, nonché gli adulti in formazione. Per questi ultimi la Svezia riserva numerose opportunità che includono uno stage per riqualificare le proprie competenze professionali (www.jbkompetens.se). La durata dello stage può variare in base agli accordi presi dal tirocinante con l’organizzazione ospitante (azienda, associazione, ecc.) e con la struttura promotrice (centri di formazione, scuole secondarie a vocazione soprattutto professionale, college e università), secondo quanto previsto dai singoli programmi di studio o di scambio (per gli stage internazionali). Si va da un minimo di 2 ad un massimo di 12 mesi per i corsi di alta formazione professionale sia semestrali che triennali, oppure dalle 15 alle 22 settimane per i tirocini fatti all’interno della scuola superiore triennale di tipo tecnico-professionale, fino ad un semestre per il tirocinio svolto all’interno di un determinato percorso universitario. Anche in Svezia è in vigore il programma di politiche attive chiamato “Garanzia di lavoro per i giovani”, rivolto ai disoccupati dai 16 ai 25 anni, che prevede tirocini della durata massima di 3 mesi. Per saperne di più si visiti il sito www.ungajobb.se. 
In Svezia i principali promotori di tirocini sono dunque le scuole superiori, i college e le università. Queste ultime sono un punto di riferimento non solo per gli studenti svedesi che aspirano a fare uno stage in patria o all’estero, ma anche per gli studenti stranieri che desiderano abbinare ai propri studi un tirocinio in Svezia. Possono essere enti promotori anche le associazioni studentesche, le camere di commercio, le fondazioni private e le stesse aziende. 
Il tirocinio previsto obbligatoriamente durante un percorso di studi superiori non è remunerato, in quanto gli studenti beneficiano comunque di compensi governativi (https://sweden.se/tag/education). Se invece lo stage è pagato, il compenso viene stabilito con il datore di lavoro, tenendo conto degli accordi contrattuali tra sindacato e associazioni di categoria

La Legge quadro sull’ambiente di lavoro (https://www.av.se/en/work-environment-work-and-inspections/foreign-labour-in-sweden/) afferma che le persone in formazione, e di conseguenza i tirocinanti, sono considerati alla stregua di impiegati, anche se non sono assunti. Il tirocinante deve svolgere le proprie attività con diligenza, ha diritto ad un tutor preparato in grado di orientarlo e guidarlo durante il suo lavoro ed è coperto da un’assicurazione contro gli infortuni 


COSA FARE PER TROVARE UN’AZIENDA

  • La candidatura libera

Chi intende fare uno stage in Svezia può contattare direttamente l’Arbetsförmedlingen (www.arbetsformedlingen.se, con una sezione in inglese) ossia l’Ufficio di collocamento presente in ogni comune. Si visiti anche il sito www.traineeguiden.se (con una piccola sezione in inglese) all’interno del quale è possibile trovare numerose opportunità di stage, quasi sempre finalizzati all’assunzione, in grandi aziende multinazionali svedesi e non. Gli stage promossi dalle aziende iscritte a questi portali di solito sono molto ben organizzati in quanto seguono un determinato protocollo, durano al massimo 12 mesi e prevedono un certificato formale al termine del tirocinio; garantiscono inoltre un effettivo training on the job, quasi sempre realizzato all’interno di diverse posizioni lavorative e seguito giornalmente da un tutor o mentor dedicato. Un altro sito utile è  www.ihipo.com (High Potential network) è una piattaforma virtuale creata in Svezia che collega studenti e giovani professionisti con potenziali aziende ospitanti svedesi e non.

Numerose sono inoltre le offerte pubblicate su internet dalle stesse aziende: si visitino i siti www.100.nu/jobb.htm (che raccoglie i link di altri siti specializzati nella ricerca di lavoro) e gulasidorna.eniro.se, dove sono disponibili oltre 400.000 indirizzi di aziende svedesi.

Si consulti, infine, il sito della Sikta (www.sikta.se), un’agenzia di lavoro che mette in vetrina opportunità soprattutto per figure specialistiche e manager in tutti i settori economici sia in ambito privato che pubblico. . Una guida aggiornata che offre le informazioni di base per lavorare in Svezia è disponibile nel sito www.work.sweden.se

 

Contatti

INDIRIZZI UTILI

Ambasciata di Svezia in Italia 
piazza Rio de Janeiro, 3 – IT-00161 Roma – tel. 06441941 - fax 0644194760 – 
email: ambassaden.rom@foreign.ministry.se – https://www.swedenabroad.se/sv/utlandsmyndigheter/italien-rom/


Ambasciata d’Italia in Svezia – Oakhill, Djurgården Djurgårdsvagen, 174 – SE-11521

Stoccolma – tel. 0046854567100 fax 004686600505 – info.stockholm@esteri.it


Camera di Commercio italiana per la Svezia – Karlavägen, 100 – SE-10451 Stoccolma

tel. 0046686112540 fax 004686112542 – info@italchamber.se – www.italchamber.se

 

ALCUNE AZIENDE ITALIANE PRESENTI SUL TERRITORIO

■ Alessi (www.alessi.com – distribuzione/vendita oggettistica design)
■ Finmeccanica Group - Ansaldo (www.ansaldo-sts.com – sistemi di segnaletica ferroviaria)

■ Barilla Group – Wasa Group (www.barillagroup.com  – produzione/distribuzione/vendita prodotti alimentari)

■ Brevini (www.brevini.se – produzione riduttoriepicicliodali)

■ Chemiplastica (www.chemiplastica.com – produzione termoindurenti)

■ Coesia Group (www.nordenmachinery.com - produzione macchinari per riempimento/confezionamento tubi cosmetici, farmaceutici, alimentari, ecc.)

■ Danieli (www.danieli.com – produzione macchinari per industria mineraria e acciaierie)

■ Ferrero Group (www.ferrerocareers.com – distribuzione/vendita prodotti dolciari)

■ Flos (www.flos.com  – produzione lampade e illuminotecnica)

■ Lucchini RS – Lucchini Sweden (www.lucchinirs.it - produzione ruote per ferrovia)

■ Lavazza - Lavazza Nordic (https://www.lavazza.se/sv.html – distribuzione caffè e accessori)

■ Max Mara (www.maxmarafashiongroup.com – distribuzione/vendita abbigliamento e accessori)

■ Pirelli (https://www.pirelli.com/tyres/sv-se/car/homepage -  distribuzione/vendita pneumatici)

■ Replay – Stockholm Box (www.replay.it - distribuzione/vendita abbigliamento)

■ Ricchetti Group - CC Hoganas Byggkeramikk (www.cchoganas.se – produzione/distribuzione/vendita ceramiche) 

■ Rino Mastrotto Group–Elmo Leather (www.elmoleather.com – concia e produzione pelle per arredamento e interni di auto, navi, aerei e treni)

■ Salvagnini Group (www.salvagninigroup.com – vendita/manutenzione macchine utensili)

■ Smeg (www.smeg.se – distribuzione/vendita elettrodomestici)

 

Per un quadro più completo dei rapporti economici tra Svezia e Italia si visitino le pagine web:
www.infomercatiesteri.it/presenza_italiana.php?id_paesi=93

 

Nota: 
Tratto dal Portale Stage4eu - un progetto nato all’interno dell’INAPP (ex Isfol) come naturale evoluzione dell’esperienza maturata con il Manuale dello stage in Europa.

 

Siti di Riferimento

Tirocini in Svezia