Pubblicato da:Eurodesk Italy
Ultimo aggiornamento:22-11-2019

Tirocini in Polonia

Tirocini in Polonia

La presente scheda è tratta dal Portale Stage4eu - un progetto nato all’interno dell’INAPP (ex Isfol) come naturale evoluzione dell’esperienza maturata con il Manuale dello stage in Europa.

In Polonia lo stage, o staz, può indicare sia il tirocinio per studenti che lo stage per neolaureati. Lo staz è obbligatorio all’interno del sistema di formazione professionale polacco e dura 4 settimane. Il tirocinio in questo Paese è parte integrante del curriculum di alcuni percorsi universitari, dura minimo 1 mese e spesso non è pagato. 
Lo staz è utilizzato in Polonia anche come politica attiva del lavoro sia per i giovani disoccupati fino ai 25 anni, sia per i laureati da non più di 12 mesi, che non abbiano superato i 27 anni, in cerca di una prima esperienza professionale. Questo tipo di tirocinio, sovvenzionato dal Governo polacco e dal Fondo Sociale Europeo con una borsa mensile di circa 300 euro, può durare fino ad un anno: la maggior parte dei giovani polacchi laureati che hanno usufruito di questa opportunità hanno trovato lavoro dopo lo stage. Dal 2014, i giovani polacchi fino a 30 anni e disoccupati possono ottenere un voucher che dà loro la possibilità di cercare un datore di lavoro disponibile ad attivare un tirocinio e poi assumerli per 6 mesi. Questo tipo di stage si basa su un accordo concluso fra i Servizi per l’impiego e i datori di lavoro polacchi, secondo un preciso programma specificato nella convenzione. Nella stesura del programma di tirocinio si considerano sia le precedenti qualifiche professionali dei partecipanti che le loro attitudini psicofisiche, viene assegnato loro un tutor, descritti i compiti da svolgere e specificate le competenze e le qualifiche da acquisire. Alla fine del tirocinio, il datore di lavoro e il tutor fanno una dettagliata valutazione dell’esperienza, mentre il responsabile del Servizio per l’impiego emette un documento che ne attesti la conclusione. I disoccupati durante lo stage hanno il diritto di ottenere una borsa di studio pari a circa 250 euro. 
Inoltre, un buon numero di multinazionali con sede in Polonia utilizza lo stage come un periodo di prova pagato alla stregua di un regolare contratto di lavoro, per selezionare i migliori studenti universitari. Gli stage nelle multinazionali sul mercato libero sono aperti anche ai giovani Ue e la loro durata media varia da un minimo di 3 fino ad un massimo di 6/9 mesi. Uno dei requisiti più richiesti agli stagisti stranieri è la conoscenza della lingua polacca; per gli studenti la media dei voti gioca un ruolo molto importante durante la selezione. 
In Polonia i tirocini possono essere svolti sia nelle aziende private che nelle organizzazioni pubbliche.

Promotori

In Polonia i tirocini sono promossi dai centri e dalle scuole di formazione professionale, dalle università, dai servizi per l’impiego e dalle organizzazioni sia pubbliche che private, fra le quali prevalgono i grandi gruppi multinazionali.

 

Documentazione richiesta
Generalmente per effettuare uno staz la documentazione da presentare è la seguente:
■ un apposito modello compilato per la richiesta di residenza temporanea sul territorio polacco da parte di un cittadino dell’Unione Europea;
■ due foto tessera a colori;
■ un documento di identità valido;
■ la conferma dell’avvenuta registrazione;
■ un’assicurazione sanitaria;
■ una dichiarazione in cui si attesti di essere in possesso di fondi sufficienti per coprire le spese relative alla permanenza in Polonia senza dover fare ricorso al sussidio statale;
■ documentazione che giustifichi le motivazioni, come cittadino dell’Unione Europea, per richiedere un permesso di soggiorno temporaneo.

Se si è scelto di vivere durante il tirocinio in un alloggio che non sia un hotel, è necessario comunicare la propria presenza nel Paese presso gli uffici del Comune dove si è deciso di abitare entro quattro giorni dall’ingresso nella stanza o appartamento individuato. 
Nella brochure “Living and working conditions in Poland” è pubblicato nel dettaglio l'elenco dei documenti da esibire. Si consulti anche il sito Migrapolis dove è possibile trovare, oltre ai formulari utili, numerose informazioni aggiornate sul Paese.

COSA FARE PER TROVARE UN’AZIENDA

  • La candidatura libera

Il modo migliore per trovare informazioni su possibili tirocini in Polonia è contattare un consulente EURES presso l’Ufficio regionale del lavoro. L’elenco aggiornato dei consulenti EURES è disponibile sulla pagina “Eures staff”, disponibile anche in inglese. Tra i siti web che pubblicano offerte di lavoro e stage in inglese possiamo segnalare:

https://praca.money.pl/;
https://www.pracuj.pl/;
www.jobs.pl

Contatti

Camera di Commercio italiana in Polonia
ul.  Pańska 98, lok. 9, IV piętro 
00-837 Warszawa, sekretariat@cciip.pl – www.cciip.pl
 

Ambasciata della Repubblica di Polonia in Roma
Via P.P. Rubens, 20 00 197 Roma
Tel.   +39 06 36204200 Fax   +39 06 3217895
Email: ambaroma@msz.gov.pl
https://rzym.msz.gov.pl/it/


Ambasciata d'Italia Varsavia
Indirizzo: Plac Dabrowskiego, 6 - 00055 Varsavia
Tel: 0048228263471 / 0048228263472    Fax: 0048228271821
https://ambvarsavia.esteri.it/ambasciata_varsavia/it/
 

ALCUNE AZIENDE ITALIANE PRESENTI SUL TERRITORIO

■ Candy Polska (www.candy.pl elettrodomestici bianchi) 

■ De Longhi Clima Polska (www.delonghi.pl – impianti condizionamento/radiatori)

■ Ferrero Polska (www.ferrero.pl – distribuzione/vendita prodotti dolciari) 

■ Fiat Auto Poland (www.fiat.com.pl – produzione autovetture) 

■ Generali T.U.SA (www.generali.pl – servizi assicurativi) 

■  Whirlpool  (www.whirlpool.pl– produzione e vendita di grandi elettrodomestici)

■ Lovato Electric (www.LovatoElectric.pl – produzione componenti elettrici per automazione industriale) 

■ Pirelli Polska (www.pirelli.pl – distribuzione/vendita pneumatici) 

■ Goccia d'oro (www.oliwazoliwek.com – distribuzione/vendita olii alimentari) 

■ Segafredo Zanetti Poland (www.segafredo.pl – distribuzione/vendita caffè) 

■ Wasa Barilla Poland (www.wasa.com - distribuzione/vendita prodotti alimentari).

 

Per un quadro più completo dei rapporti economici tra Polonia e Italia si visitino le pagine web:

https://www.ice.it/it/mercati/polonia
www.infomercatiesteri.it/paese.php?id_paesi=82.

Nota
Tratto Portale Stage4eu - un progetto nato all’interno dell’INAPP (ex Isfol) come naturale evoluzione dell’esperienza maturata con il Manuale dello stage in Europa.

Siti di Riferimento

Tirocini in Polonia