Pubblicato da:Eurodesk Italy
Ultimo aggiornamento:29-12-2020

Tirocini in Irlanda

Tirocini in Irlanda

La presente scheda è tratta dal Portale Stage4eu - un progetto nato all’interno dell’INAPP (ex Isfol) come naturale evoluzione dell’esperienza maturata con il Manuale dello stage in Europa.

In Irlanda vi sono diversi tipi di tirocinio che hanno denominazioni diverse a seconda delle finalità e dei destinatari a cui sono rivolti: work placement o work experience, internship, graduate placement o traineeship (una sorta di contratto di inserimento per laureati).

  • Work experience/placement: destinate principalmente agli studenti delle scuole superiori, ma anche agli studenti universitari. Nel primo caso si tratta di una breve esperienza di 1–2 settimane, come parte integrante del Transition year, fra il 1° e il 2° ciclo della Scuola secondaria superiore. Le Work Experience, contrariamente ai progetti italiani di alternanza scuola-lavoro (ora PCTO), sono in parte gestite in autonomia dagli stessi studenti. Per quanto riguarda gli studenti universitari, queste esperienze sono solitamente parte integrante degli stessi programmi accademici e vengono avviate sulla base di un internship agreement predisposto dall’ateneo promotore, in accordo con l’organizzazione ospitante, firmato dai due tutor e dallo stesso studente. In questo agreement devono essere esplicitati nel dettaglio gli obiettivi formativi (learning objectives of the internship). Le Work Experience per studenti universitari durano mediamente tra 1 e 3 mesi e non sempre beneficiano di un rimborso spese: perciò, in caso di necessità, gli studenti possono candidarsi per ricevere un sussidio chiamato Student Grant, le cui regole sono visibili sul sito del SUSI (Student Universal Support Ireland ).
  • Internship: destinati agli studenti universitari e ai neolaureati, gli internships non hanno limiti di durata prestabiliti, anche se mediamente durano 6 mesi. Quando vengono svolti da studenti universitari, sono promossi dai diversi atenei in accordo con le strutture ospitanti. Se invece si tratta di internships extracurriculari rivolti a neolaureati, l’accordo di tirocinio viene definito direttamente tra il tirocinante e l’organizzazione ospitante. In Irlanda non esiste una specifica disciplina in materia di internship, ma soltanto dei codici di buone pratiche come le linee guida definite dall’Irish Congress of Trade Unions. Diritti e doveri di un intern – in particolare il diritto alla retribuzione – dipendono dal suo status professionale: un internship deve essere retribuito se l’intern ha lo status di worker, ovvero se svolge de facto mansioni di utilità al datore di lavoro e ha responsabilità e compiti assimilabili a quelli degli altri lavoratori. Non si viene invece pagati se si svolge un tirocinio di breve durata per pochi giorni a settimana. L’ammontare dell’importo riconosciuto al tirocinante varia a seconda dell’età e viene parametrato sulla base del National Minimum Wage (salario minimo nazionale): se si hanno meno di 18 anni si percepirà il 70% del salario minimo nazionale; i diciottenni percepiranno l’80%, i diciannovenni il 90%, mentre dai 20 anni in su dovrà essere riconosciuto il 100% del National Minimum Wage.
  • Graduate placement/programme: per i laureati vi sono altre opportunità oltre ai classici internships. Tra queste vi sono i progetti di Graduate Placement, esperienze a cavallo fra un tirocinio lungo e un primo contratto di inserimento, normalmente di 1-2 anni, che alternano formazione e lavoro, anche all’estero. Il loro obiettivo è quello di formare il laureato in maniera altamente professionale in vista di un inserimento in posizioni di livello medio-alto. Questi programmi coinvolgono tutti i settori, ma sono particolarmente sviluppati in ambito finanziario, manifatturiero, scientifico e tecnologico. Per una panoramica aggiornata e completa delle diverse opportunità offerte ai neolaureati in Irlanda si consulti la pagina web dedicata all’interno del portale specializzato Gradireland.

COSA FARE PER TROVARE UN’AZIENDA

  • La candidatura libera

È possibile candidarsi autonomamente - preparando un accurato Europass Curriculum Vitae (scaricabile in lingua inglese dal sito europass.cedefop.europa.eu), accompagnato da una lettera di autopresentazione, sempre in inglese. Per avere informazioni sulle modalità di compilazione del CV più adatto per un’azienda irlandese, si consiglia di consultare il sito www.irishjobs.ie/Work_Wise e “Jobseeker pack – Employment and Support Services for Jobseekers”, vademecum per l’inoccupato e il disoccupato irlandese, ambedue prodotti dal Department of Social Protection – DSP. 

Inoltre non perdere il webinar di Eurodesk Italy dal titolo "Paese che vai, CV che trovi".

Per un elenco di tutte le aziende presenti sul territorio è utile rivolgersi alle Camere di Commercio irlandesi (www.chambers.ie) o alle agenzie di collocamento private. Una lista di tali agenzie è facilmente rintracciabile all’interno del più importante sito irlandese per la ricerca di lavoro www.irishjobs.ie, sulla pagina web dedicata: www.irishjobs.ie/Ag_Ads.aspx; altrimenti sul sito della National Recruitment Federation (www.nrf.ie) è disponibile un elenco delle agenzie approvate dal Minister for Enterprise, Trade and Employment. Un altro sito dedicato a tutti gli studenti e ai neolaureati dell’Unione Europea che vogliono fare un’esperienza di internship in Irlanda è www.internshipsireland.com: i servizi offerti da questa organizzazione, dalla ricerca dell’azienda al rafforzamento delle proprie conoscenze linguistiche, sono a pagamento. Potrebbe inoltre essere molto utile fare uno stage nella filiale irlandese di un grande gruppo italiano, per aumentare le proprie chance di inserimento una volta tornati a casa. 

Infine, tra le Associazioni studentesche internazionali che assistono gli studenti stranieri durante il loro internship, è particolarmente attiva in Irlanda l’IAESTE. Questa Agenzia irlandese si occupa di tutti i programmi di scambio europei e non, fra i quali anche Erasmus+; i suoi tirocini, che sono ottenuti tramite la corrispondente filiale del Paese d’origine dello studente, sono gestiti dal Leargas e sono indirizzati principalmente a studenti di materie scientifiche, ingegneristiche e informatiche. IAESTE offre, inoltre, molti contenuti, in particolare l’Arrival Guide, un utilissimo vademecum per tutti coloro che si apprestano a iniziare uno stage in Irlanda.

Altre risorse internet per la ricerca di tirocini in Irlanda: 

Contatti

INDIRIZZI UTILI

Ambasciata d’Irlanda in Italia – Villa Spada – via Giacomo Medici, 1 – IT-00153 Roma – tel. 065852381 fax 065813336 
https://www.dfa.ie/irish-embassy/italy/

Chambers of Commerce of Ireland 
11 St Stephen's Green Dublin 2 D02 FY84
Tel : +353 1 400 4300
Email : info@chambers.ie – www.chambers.ie

ALCUNE AZIENDE ITALIANE PRESENTI SUL TERRITORIO
■ Comelit (www.comelit.ie – apparecchiature elettroniche) 
■ Faac Electronics (– www.nal.ie - apparecchiature e sistemi elettronici) 
■ Utmost (www.utmost.ie – servizi finanziari ed assicurativi) 
■ Menarini Group – A. Menarini Pharmaceuticals Ireland (www.menarini.com – distribuzione/vendita prodotti farmaceutici) 
■ Tst Engineering (https://www.tstengineering.com/it/tst-contatti.html – georadar) 
 

Per una visione più completa delle relazioni commerciali tra Italia e Irlanda si visitino le pagine web:

Nota:
Tratto dal Portale Stage4eu - un progetto nato all’interno dell’INAPP (ex Isfol) come naturale evoluzione dell’esperienza maturata con il Manuale dello stage in Europa.

Siti di Riferimento

Tirocini in Irlanda