Pubblicato da:Eurodesk Italy
Ultimo aggiornamento:21-07-2015

5 cose da sapere prima di partire in vacanza

5 cose da sapere prima di partire in vacanza

Stai programmando le prossime vacanze? O già arrivato il momento di fare le valigie e prendere la macchina o un aereo per andare al mare, o in montagna? O a visitare una capitale europea? Ma cosa succede in caso di emergenza? Sappiamo qual è il numero da chiamare? E come dobbiamo comportarci in caso di incidente? Quanto costa chiamare alla mia famiglia in Italia? Posso navigare con il mio smartphone, usare whatsapp e le altre applicazioni? 

Ecco la risposta a tutte le vostre domande.
1) Se hai bisogno di assistenza (polizia, pompieri o un medico): chiama il 112 - questo è l'unico numero per le emergenze che funziona in tutta l'UE, ed anche in alcuni paesi non-UE, come la Svizzera e il Sudafrica.

2) Non scordarti la tessera di assicurazione sanitaria europea! Tale tessera in Italia coincide con il retro della Tessera Sanitaria, cioè il documento personale che ha sostituito il tesserino plastificato del codice fiscale e che viene rilasciato, in linea di principio a tutte le persone iscritte e a carico del Servizio sanitario nazionale (SSN) in possesso della cittadinanza italiana che hanno la residenza in Italia. La tessera conferisce il diritto di accesso alle cure mediche in caso di urgenza in tutti i 28 Stati membri, oltre all'Islanda, il Liechtenstein, la Norvegia e la Svizzera; stesse condizioni e stessi costi (in alcuni paesi significa nessun costo) dei cittadini locali. 

3) Se il tuo volo o il tuo treno, il tuo bus o la tua nave sono in ritardo o annullati, hai il diritto di: un rimborso in caso di un grande ritardo o cancellazione (minimo 1-5 ore a seconda del mezzo di trasporto); assistenza (da un pranzo al soggiorno in un hotel) in attesa della partenza. 

4) Informati sui diritti dei passeggeri. Se vieni arrestato o perdi il passaporto, o hai bisogno di assistenza da parte del Consolato fuori dall'Unione, ma il tuo paese non è rappresentato nel paese in cui ti trovi: contatta un'ambasciata o un consolato di qualsiasi altro Stato membro dell'UE; hai diritto di essere aiutato da questa istituzione quanto un cittadino della sua nazionalità

5) E ricordati che dal 2017 non hai più bisogno di spegnere il tuo cellulare quando viaggi perché le tariffe del roaming all'interno dell'Unione europea, non esistono più! 

Buon viaggio! 

5 cose da sapere prima di partire in vacanza