Pubblicato da:Eurodesk Italy
Ultimo aggiornamento:21-04-2017

Servizio civile, saranno 1298 i volontari nelle aree terremotate

Servizio civile, saranno 1298 i volontari nelle aree terremotate

Il Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale Pubblicato ha pubblicato il bando dedicato ai progetti nelle regioni Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria colpite dai sismi dello scorso anno.

Sono 1.298 i volontari che saranno impegnati in 14 progetti di Servizio civile nazionale nelle aree terremotate del centro Italia. Da oggi, mercoledì 19 aprile è online il bando che rimarrà aperto fino alle ore 14 del 15 maggio prossimo (limite entro cui inviare le domande di partecipazione).
In particolare i progetti che si realizzeranno nelle aree interessate dagli eventi sismici dello scorso anno prevedono: 3 progetti nella Regione Abruzzo, 4 nel Lazio e altrettanti nelle Marche e 3 in Umbria. I 1.298 volontari saranno divisi in questo modo: 163 nella Regione Abruzzo; 279 nella Regione Lazio; 616 nella Regione Marche e, infine, 240 nella Regione Umbria.

I giovani per poter partecipare alla selezione devono innanzitutto individuare il progetto di Scn al quale partecipare (l’elenco dei progetti è online alla pagina dedicata del Dipartimento della Gioventù e del servizio civile nazionale).

Una volta individuato il progetto dalla home page del sito dell’ente sarà possibile trovare la scheda con gli elementi essenziali e le indicazioni per poter partecipare alla selezione, nonché l’indirizzo cui inviare la domanda.

Destinatari
Ad eccezione degli appartenenti ai corpi militari e alle forze di polizia, possono partecipare alla selezione i giovani, senza distinzione di sesso che, alla data di presentazione della domanda, abbiano compiuto il diciottesimo e non superato il ventottesimo anno di età, in possesso dei seguenti requisiti:
- essere cittadini italiani;
- essere cittadini degli altri Paesi dell’Unione europea;
- essere cittadini non comunitari regolarmente soggiornanti in Italia;
- non aver riportato condanna anche non definitiva alla pena della reclusione superiore ad un anno per delitto non colposo ovvero ad una pena della reclusione anche di entità inferiore per un delitto contro la persona o concernente detenzione, uso, porto, trasporto, importazione o esportazione illecita di armi o materie esplodenti, ovvero per delitti riguardanti l’appartenenza o il favoreggiamento a gruppi eversivi, terroristici o di criminalità organizzata.
I requisiti di partecipazione devono essere posseduti alla data di presentazione della domanda e, ad eccezione del limite di età, mantenuti sino al termine del servizio.

Scadenza
E' possibile scaricare dal sito di riferimento  l'elenco dei progetti e le modalità di partecipazione. Le domande vanno inviate entro il 15 maggio prossimo. 

Contatti

Dipartimento (Via della Ferratella in Laterano, 51 - 00184 Roma) attraverso l’Ufficio
relazioni con il pubblico: dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.30 e dalle ore
14.30 alle ore 16.30 ad esclusione del martedì e venerdì pomeriggio al seguente numero
tel. 06 67792600;
- la Regione Abruzzo – Dipartimento per la Salute e il Welfare - Servizio per la
Programmazione Sociale e il Sistema Integrato socio-sanitario – Ufficio Sviluppo
dell’Economia Sociale. Servizio Civile. Governance ASP telefono 085 7672748 - 085
7672747” e-mail: serviziocivile@regione.abruzzo.it;
- la Regione Lazio – Direzione regionale Salute e Politiche Sociale Area Impresa Sociale
e Servizio Civile telefono 06 51688018 e-mail: tbiolghini@regione.lazio.it;
- la Regione Marche – Struttura Regionale per il Servizio Civile, telefoni 071 8064039
071 8064129 e-mail: servizio.civile@regione.marche.it;
- la Regione Umbria – Servizio Programmazione nell’Area dell’Inclusione Sociale,
Sezione Economia Sociale e Terzo Settore, telefoni 075/5045638-5252; e-mail:
email: serviziocivile@regione.umbria.it

Servizio civile, saranno 1298 i volontari nelle aree terremotate