Questa Scheda è Scaduta.
Pubblicato da:Eurodesk Italy
Ultimo aggiornamento:07-03-2017

Erasmus+ Sport: Partenariati di Collaborazione

Erasmus+ Sport: Partenariati di Collaborazione

I partenariati di collaborazione offrono l'opportunità di sviluppare, trasferire e/o attuare modelli innovativi e/o condurre attività intensive di diffusione e valorizzazione di prodotti esistenti e nuovi o di idee innovative in diversi settori relativi allo sport e all'attività fisica tra varie organizzazioni e attori nell'ambito dello sport e non, comprese in particolare le autorità pubbliche a livello locale, regionale, nazionale ed europeo, le organizzazioni sportive, le organizzazioni nell'ambito dello sport e gli organismi educativi. I partenariati di collaborazione sono, in particolare,
progetti innovativi che intendono:

  • incoraggiare la partecipazione allo sport e l'attività fisica, in particolare sostenendo l'attuazione della raccomandazione del Consiglio sulla promozione dell'attività fisica a vantaggio della salute e conformemente agli orientamenti dell'UE in materia di attività fisica;  incoraggiare la partecipazione allo sport e l'attività fisica, in particolare sostenendo la settimana europea dello sport;
  •  promuovere l'educazione nello sport e attraverso di esso con particolare enfasi sullo sviluppo delle competenze, oltre a sostenere l'attuazione degli orientamenti europei sulla duplice carriera degli atleti;
  •  promuovere le attività di volontariato in ambito sportivo;
  • combattere il doping, soprattutto in ambienti ricreativi;
  • combattere le partite truccate;
  • migliorare la buona governance in ambito sportivo;
  • contrastare la violenza, il razzismo, la discriminazione e l'intolleranza nello sport;
  • incoraggiare l'inclusione sociale e le pari opportunità in ambito sportivo.

I partenariati di collaborazione dovrebbero promuovere la creazione e lo sviluppo di reti europee nel settore dello sport.

Attività
Erasmus+ offre un'ampia flessibilità in termini di attività che i Partenariati di collaborazione possono attuare, purché la proposta dimostri che queste attività sono le più adeguate per raggiungere gli obiettivi definiti per il progetto. I partenariati di collaborazione di norma possono coprire una vasta gamma di attività, come ad
esempio:
- creazione di reti fra i principali soggetti interessati;
- sviluppo, promozione, individuazione e condivisione di buone pratiche;
- preparazione, sviluppo e attuazione di moduli e strumenti per il settore dell'istruzione e della formazione;
- attività per aumentare le competenze dei moltiplicatori nel settore dello sport e per sviluppare il monitoraggio e l'analisi comparativa degli indicatori, soprattutto per quanto riguarda la promozione di comportamenti e codici di condotta etici tra gli sportivi;
- attività di sensibilizzazione sul valore dello sport e dell'attività fisica in relazione allo sviluppo personale, sociale e professionale degli individui;
- attività per promuovere sinergie innovative tra il settore dello sport e i settori della sanità, dell'istruzione, della formazione e della gioventù;
- attività per aumentare i dati concreti nel settore dello sport per affrontare le sfide della società ed economiche (raccolta di dati a sostegno delle attività suddette, sondaggi, consultazioni ecc.);
- conferenze, seminari, riunioni, eventi e azioni di sensibilizzazione a sostegno delle attività summenzionate.

Un Partenariato di Collaborazione è un'azione transnazionale, che comprende almeno cinque organizzazioni da cinque diversi Paesi del Programma:
- 28 Stati Membri dell'Unione Europea,
- paesi EFTA/EEA: Islanda, Liechtenstein, Norvegia,
- paesi candidati UE: Turchia, ex Repubblica Yugoslava di Macedonia,

Durata dei progetti
La durata deve essere scelta nella fase di presentazione delle candidature (12, 18, 24, 30 o 36 mesi), sulla base dell'obiettivo del progetto e del tipo di attività previste nel tempo.

Luogo delle attività
Le attività si devono svolgere nei paesi (uno o più di uno) delle organizzazioni coinvolte nel Partenariato di Collaborazione.

Sovvenzione
La sovvenzione massima prevista è di 400.000 euro, per un finanziamento di massimo l'80% dei costi complessivi ammissibili.

Chi può partecipare 
Possono partecipare alla presente azione: federazioni sportive e associazioni sportive nazionali, organizzazioni sportive amatoriali, istituzioni locali e regionali responsabili del settore sportivo, istituzioni e singoli individui impegnati nell'istruzione (sport) e la formazione, università, colleges, scuole, organizzazioni di ricerca, fondazioni e strutture di riferimento attive nella ricerca delle politiche e le prassi sportive, con sede in un Paese del Programma o qualsiasi altro Paese Partner del mondo.
Organizzazioni con sede in un Paese del Programma possono presentare la candidatura all'Agenzia Esecutiva Istruzione, Audiovisivi e Cultura .

Scadenze 2017
I richiedenti devono presentare la loro domanda di sovvenzione entro 6 aprile alle ore 12 (mezzogiorno, ora di Bruxelles) per i progetti che iniziano il 1° gennaio dell'anno seguente.

N.B. La gestione di questa azione del progamma ERASMUS+, è affidata all‘Agenzia esecutiva per l’istruzione, gli audiovisivi e la cultura (ECAS), con sede a Bruxelles. 

Per ulteriore supporto prendere in visione la Guida del programma Erasmus+.

Fonte dell'informazione: Database Eurodesk dei Programmi europei.

Contatti

EACEA - Commissione europea
Agenzia esecutiva per l’istruzione, gli audiovisivi e la cultura (EACEA)
email: EACEA-SPORT@ec.europa.eu
Sito Web: eacea.ec.europa.eu/erasmus-plus/actions/sport

Erasmus+ Sport: Partenariati di Collaborazione